/apps/enel-x-digital-ecosystem/templates/page-content

Il modello Enel X: sostenibilità uguale valore

Abbiamo scelto di mettere la sostenibilità al centro del modello di business

Pubblicata il 17 DICEMBRE 2019
Era il 2014 quando, al World Economic Forum di Davos, l’economia circolare faceva il suo debutto internazionale. Per la prima volta, per fronteggiare i mutamenti climatici, si discusse della necessità di abbandonare il tradizionale modello economico lineare “produci, consuma, dismetti” per passare a un modello circolare fondato sulla sostenibilità, non più intesa come traguardo ideale quanto  come fattore cruciale per la crescita economica. Il Gruppo Enel è stato tra i primi a far proprio questo cambio di paradigma, adottando fin dal 2015 un modello di business sostenibile e integrato che ha creato e continua a creare un valore in costante crescita, così come illustrato lo scorso 26 novembre a Milano, durante la presentazione del Piano strategico 2020-2022. Una vision basata sulle tre grandi direttrici di sviluppo - decarbonizzazione, elettrificazione e digitalizzazione - e che può essere sintetizzata nella formula sostenibilità = valore.

Enel X, la sostenibilità è nel nostro DNA

È da questa intuizione che nasce, nel 2017, Enel X, la divisione del Gruppo che anticipa le esigenze dei suoi clienti sviluppando prodotti innovativi e soluzioni digitali in quegli ambiti in cui oggi l’energia mostra le maggiori possibilità di trasformazione: città, casa, industria, mobilità elettrica e fintech. Fin dall’inizio abbiamo messo al centro del nostro modello di business la sostenibilità, con l’obiettivo di costruire un ecosistema capace di sfruttare al meglio le opportunità offerte dalla digitalizzazione, per creare nuovo valore economico, sociale e ambientale per tutti: azionisti, consumatori, aziende e pubbliche amministrazioni.  Una mission che portiamo avanti ogni giorno attraverso un modello platform-based, che consente ai clienti di partecipare attivamente ai mercati dell’energia e di ridurre i costi, massimizzando l’impatto dell’innovazione e valorizzando le economie di scala.
Chi siamo

Chi siamo

Il mondo dell’energia sta cambiando e si apre a nuove opportunità. Noi le trasformiamo in realtà per chiunque, ovunque.

Enel X al centro della transizione energetica

Tutti questi elementi collocano Enel X al centro della strategia che nei prossimi tre anni porterà il nostro Gruppo a massimizzare la creazione di valore per gli azionisti, con un grande potenziale di crescita anche oltre il 2022. Oggi Enel X è leader mondiale nel Demand Response (DR), collocandosi in una posizione di primo piano anche nei settori della mobilità elettrica e nei sistemi di accumulo di energia. Nel prossimo triennio investiremo 1,1 miliardi di euro per rispondere alla crescente domanda di servizi a valore aggiunto, indotta dal processo di decarbonizzazione del parco impianti a livello globale ed elettrificazione dei consumi, e per valorizzare il ruolo sempre più centrale dei clienti all’interno del sistema energetico.
In particolare, la decarbonizzazione sarà facilitata da un aumento della capacità di DR passando dagli attuali 6,3 GW ai 10,1 GW entro il 2022 e da un incremento, nello stesso periodo, della capacità di accumulo dagli attuali 119 MW a 439 MW. Enel X confermerà anche il proprio ruolo di motore della mobilità elettrica, portando i punti di ricarica, pubblici e privati, a 736.000 entro il 2022, rispetto agli 82.000 del 2019.

Sostenibilità = valore, il futuro in una formula

Sostenibilità come valore per noi di Enel X significa offrire soluzioni che siano sempre più convenienti. Per poter svolgere al meglio il nostro ruolo di “moltiplicatore di valore” e di “acceleratore della transizione” all’economia circolare abbiamo strutturato il nostro business in diverse Global Product Lines, corrispondenti ai settori che possono essere trasformati più in profondità dall’utilizzo dell’energia, ma anche ai molteplici servizi innovativi, pensati per le esigenze dei nostri clienti. A ciascuna linea applichiamo i cinque modelli di business su cui si fonda l’economia circolare: la sostenibilità delle risorse, concepire il prodotto come servizio (ossia la possibilità di fruire dei prodotti senza acquistarli, pagando solo ciò di cui si ha bisogno), la sharing economy, l’estensione del ciclo di vita dei beni e la gestione del fine vita dei prodotti (incentivando il riuso e il riciclo).
Abbiamo anche sviluppato una serie di innovativi strumenti di misurazione e accelerazione della circolarità, che applichiamo internamente alle nostre soluzioni per certificarne la circolarità e mettiamo anche a disposizione delle altre aziende e delle pubbliche amministrazioni: il Circular Economy Score, che misura con un punteggio da 1 a 5 il grado di circolarità dei singoli prodotti, il Circular Economy Report, che analizza e misura la circolarità energetica dell’impresa e dei siti aziendali, e il Circular Economy boosting Program che individua tutte le azioni necessarie ad accrescere la circolarità a livello corporate, di sito e di singolo prodotto.

Ecco come noi di Enel X moltiplichiamo il valore

Il Demand Response è un buon esempio di come la sostenibilità possa tradursi in valore sotto molti punti di vista. Il programma di DR ricompensa i nostri clienti (commerciali e industriali) per la loro disponibilità a ridurre temporaneamente, e su richiesta, i loro consumi energetici, nel caso ad esempio di picchi di domanda che superino la quantità di energia disponibile. Così mentre la domanda viene soddisfatta senza bisogno di incrementare la produzione di energia, l’azienda ha un ritorno sia in termini di ricavi che di minori costi. In questo modo si evitano possibili blackout e si esercita un effetto di contenimento sulle bollette, eliminando picchi di domanda e di prezzo. Anche i vantaggi ambientali sono evidenti: il DR, combinato con sistemi di stoccaggio, può favorire infatti una migliore integrazione delle rinnovabili nel sistema energetico. Ancora una volta i benefici economici si sposano con quelli sociali (niente blackout, tariffe più basse) e ambientali (maggiore ricorso alle fonti rinnovabili).

Un altro esempio viene dal mondo della mobilità elettrica. La maggiore durata delle batterie da un lato e la diffusione capillare dei punti di ricarica sul territorio dall’altro stanno facendo crescere la domanda di veicoli elettrici. Secondo l’Electric Vehicle Outlook 2019 di BloombergNEF nei prossimi anni questo processo porterà a un calo progressivo dei prezzi e a una diffusione a livello di massa di questo tipo di veicoli, con notevoli benefici in termini ambientali (meno inquinamento) e sociali (minor incidenza delle malattie respiratorie).


Se si guarda poi all’efficienza energetica in ambito domestico, trend simili hanno portato negli ultimi anni a un abbassamento dei prezzi dei LED, degli smart meter e delle tecnologie per la smart home in generale.

Sistemi intelligenti per lo sviluppo urbano

Allo stesso modo, in ambito urbano, la convergenza tecnologica favorita dalla digitalizzazione offre città dotate di sistemi intelligenti in grado di garantire servizi più efficienti, a minor costo e a misura delle esigenze del cittadino. Si pensi, ad esempio, ai sistemi di efficientamento energetico della PA, alle piattaforme per la gestione digitale dei servizi come City AnalyticsYoUrban o a soluzioni come le JuiceLamp di ultima generazione, che integrano illuminazione pubblica adattiva, punti di ricarica per le auto elettriche e sistemi di gestione del traffico.

Sono questi solo alcuni esempi concreti dell’impegno quotidiano della nostra azienda per individuare soluzioni in grado di migliorare la qualità della vita di tutti, ogni giorno, guidati sempre e solo da una semplice equazione: sostenibilità = valore.