/apps/enel-x-digital-ecosystem/templates/page-content

Salta il contenuto

Enel X e Arriva Italia insieme per la sostenibilità e l’inclusione

20 nuovi scuolabus elettrici a Roma destinati ai ragazzi con disabilità.

Pubblicata il 20 OTTOBRE 2022

20 nuovi bus elettrici per il trasporto scolastico quotidiano di oltre mille ragazze e ragazzi con disabilità della Capitale nei prossimi 8 anni. È l’impegno concreto per coniugare sostenibilità e inclusione di Enel X, la business line innovativa di Enel, che in partnership con Arriva Italia, holding italiana del Gruppo Arriva, contribuisce ad accelerare l’elettrificazione del trasporto pubblico locale. I nuovi e-Bus forniti da Enel X attraverso XBus Italia, joint venture con Infracapital, entrano così a far parte della flotta di Arriva Italia che, dall’inizio dell’anno e in partnership con Meditral, gestisce il servizio di trasporto di alunni con bisogni educativi speciali e ridotta capacità motoria nel Comune di Roma. Si tratta di uno dei primi progetti in Italia del genere e-Bus-as-a-Service: una soluzione chiavi in mano, in cui è Enel X a seguire la maggior parte degli step del processo di elettrificazione.

 

Bellissima Italia, il programma Rai condotto da Fabrizio Rocca che racconta le eccellenze del nostro Paese, è arrivato a Roma per parlare di questo progetto con Nadia Amaranto, Sales E-Bus di Enel X.

Il progetto e-Bus-as-a-service sbarca a Roma

“Per noi decarbonizzare il trasporto è uno dei principali obiettivi di business. E questa iniziativa è un punto di partenza importante, in particolare in Italia dove l’elettrificazione del trasporto pubblico è in ritardo”, dichiara Francesco Venturini, alla guida di Enel X. “Il nostro ruolo è costruire un pacchetto di offerta in maniera tale che sia semplice il confronto tra la mobilità elettrica e la mobilità tradizionale, così che la pubblica amministrazione, e non solo, possa rendersi conto della convenienza del passaggio”.
Fotovoltaico per la PA

Soluzioni per un trasporto elettrificato

Una trasformazione energetica per ridurre i costi, rendere le città più sostenibili e migliorare il benessere delle pers

“e-Bus-as-a-service” è la soluzione innovativa sviluppata da Enel X attraverso la joint venture XBus per l’elettrificazione del trasporto pubblico urbano, che offre energia per km percorsi: i clienti acquistano quelli necessari per coprire le tratte, garantendo così un’erogazione efficiente e sostenibile del servizio. "I punti di forza di questa joint venture sono nel mettere insieme un operatore importante come Enel X e un fondo di investimento come Infra Capital, in grado di offrire capacità finanziarie e standing internazionale, per rendere sempre più fattiva e importante questa esperienza”, sottolinea l’amministratore delegato di XBus Francesco Nobile. Enel X fornisce infatti ad Arriva un pacchetto completo che oltre ai 20 bus elettrici, prevede l’installazione di una cabina di Medio/Bassa tensione, la manutenzione e la fornitura di energia proveniente da fonti rinnovabili
Grazie poi a Enel X Way, società del Gruppo dedicata alla mobilità elettrica, sono attivi 20 punti per la ricarica degli e-bus su 10 colonnine, e la dashboard JuiceNet Manager per l’ottimizzazione delle ricariche notturne, oltre alla relativa manutenzione “full service”.

 

“Il valore aggiunto che si crea nella combinazione con Enel X è significativo perché mettiamo insieme due realtà importanti, la nostra competenza nell’ambito dei trasporti da un lato ed Enel X che con la sua solidità e conoscenza, ci supporta e crea valore nel processo di elettrificazione, vera sfida dei prossimi anni”. – sottolinea Angelo Costa, amministratore delegato di Arriva Italia”. 

video scuolabus

Un trasporto pubblico più tecnologico, sicuro e inclusivo

Ogni veicolo è allestito con dotazioni specifiche e avanzate per il trasporto di utenza diversamente abile, tra le quali un sollevatore idraulico automatico per il caricamento della carrozzina, un defibrillatore DAE e un sistema innovativo di telemedicina che, in caso di malore improvviso di un passeggero, consente diagnosi sul posto confrontando i dati vitali con una centrale presidiata da medici specializzati in grado di valutare in tempo reale la situazione. Per garantire la sicurezza massima dell’utenza su tutti i veicoli c’è anche un circuito di videosorveglianza interna. A certificare il corretto svolgimento del servizio, tramite un sistema di geolocalizzazione installato su tutti i veicoli, è lo stesso Comune. La flotta di Arriva Italia dedicata al trasporto degli alunni disabili a Roma conta 254 autisti impegnati su 567 linee e circa mille passeggeri al giorno.
Sostenibilità

Sostenibilità per le istituzioni

Soluzioni di economia circolare per città più sostenibili, vivibili e smart.

“Contribuire all’elettrificazione delle flotte per noi è un risultato importante, in primo luogo perché insiste su un servizio cui teniamo particolarmente, quello del trasporto scolastico per le bambine e i bambini con disabilità”, dice l’assessora a scuola, formazione e lavoro di Roma Capitale Claudia Pratelli. “Siamo particolarmente orgogliosi che parta proprio da qui un processo di elettrificazione dei mezzi che modifica la mobilità della nostra città. Dare il via a sistemi a più basso impatto ambientale è una responsabilità concreta, solida e importante su cui Roma sta lavorando molto. Con gli scuolabus di Enel X e Arriva abbiamo segnato una tappa”. 

e-Bus a Zero Immissioni per città più efficienti e vivibili

Webinar Trasporto Pubblico

Webinar Trasporto Pubblico

Elettrificazione del trasporto pubblico locale: un servizio sostenibile e innovativo per i cittadini

Oggi le città consumano i due terzi dell’energia a livello globale e sono responsabili del 70% delle emissioni totali. “Per favorire la transizione le città devono abbattere i consumi energetici cambiando le tecnologie, elettrificare i consumi abbandonando i combustibili fossili e produrre energia elettrica da fonti rinnovabili. Tutti interventi oggi alla portata di qualsiasi comune, che può intervenire su vari livelli, dall’illuminazione pubblica fino ai servizi di mobilità”, spiega Tony Toro, Head di E-city Country Italia di Enel X. “Il sistema elettrico sta diventando competitivo rispetto a quello endotermico anche sotto il profilo economico, oltre che ambientale. La scelta di un partner privato come Arriva che investe per elettrificare parte dei suoi automezzi, lo dimostra”.
Il modello di elettrificazione del trasporto pubblico di Enel X è un passo fondamentale in questa direzione: consente di ridurre le emissioni di CO2 e con i suoi modelli di business altamente flessibili, dà la possibilità alle amministrazioni e alle aziende di trasporto di ridurre i costi operativi e di manutenzione dei mezzi. “Enel X si pone come unica interfaccia con il cliente, che sia esso un’azienda di TPL o una pubblica amministrazione, per coprire l’intera catena del valore e i vantaggi sono molteplici”, sottolinea Nadia Amitrano, Key Account manager e-Bus Enel X Italia. “Affidandoci ad un partner tecnologico privato, quello che facciamo di fatto è trasferirgli tutto il rischio legato alla messa in servizio del mezzo, al processo di ricarica, alla manutenzione, che dalla TPL o dalla PA, passa direttamente a Enel X”. Si stima un tasso di crescita annuale di questo mercato al 13,9% sino al 2030”. Crescita che potrebbe raggiungere il 41% nel 2050.

Un cambio di paradigma

Oltre agli scuolabus elettrici, Enel X contribuisce allo sviluppo sostenibile del settore con gli e-Bus alimentati da energia proveniente al 100% da fonti rinnovabili e dai consumi ottimizzati grazie all’innovativo sistema di smart charging. C’è poi l’offerta di shuttle per servizi speciali e navette per turisti che risponde all’esigenza forte di tipo stagionale espressa dalle amministrazioni comunali.
Con l’obiettivo di accelerare la transizione energetica, Enel X permette ad amministrazioni pubbliche e aziende di ripensare completamente il sistema di trasporto pubblico in una prospettiva di elettrificazione, occupandosi dell’intero processo, dalla progettazione fino all’erogazione del servizio vero e proprio. Un cambiamento di paradigma reso possibile grazie a e-Bus-as-a-Service e Charging-as-a-Service, modelli innovativi di business modulari e flessibili che consentono a Enel X di finanziare interamente gli interventi necessari, recuperandone il costo con la gestione dei servizi e al cliente di pagare soltanto per i chilometri di cui ha effettivamente bisogno. Una opportunità per PA, aziende di trasporto anche private, di fare la loro parte, archiviando il vecchio modello di acquisto, gestione e manutenzione diretta, ormai insostenibile così come i vecchi autobus a gasolio.