/apps/enel-x-digital-ecosystem/templates/page-content

Salta il contenuto
Vigneto

Enel X e De Nigris: innovazione per l’agrisolare

Una partnership per maggiore sostenibilità ed efficienza energetica nel settore agro-alimentare.

Pubblicato il: 08 FEBBRAIO 2024
Enel X Italia ha siglato un accordo strategico con l'azienda De Nigris, leader nel settore agro-alimentare, per la realizzazione di un innovativo progetto agrisolare. L’accordo prevede la realizzazione di un impianto solare da 424 kWp, capace di produrre 590 MWh di energia all'anno, con un significativo risparmio di CO2 pari a oltre 265 mila kg/anno. La collaborazione include anche una consulenza specializzata per l'accesso agli incentivi del bando GSE per l’agrisolare. Un progetto, quello tra Enel X e De Nigris, che non solo evidenzia l'impegno nella promozione delle energie rinnovabili, ma sottolinea anche l'importanza del settore agro-alimentare nella strategia aziendale di Enel X, un cruciale esempio di innovazione e sostenibilità nell'industria agro-alimentare italiana.

De Nigris: tradizione e innovazione nell’agro-alimentare

La storia di De Nigris è un viaggio attraverso la passione e l'eccellenza, iniziato oltre un secolo fa. Maestri Acetieri dal 1889, la famiglia De Nigris ha costruito un'eredità basata sulla dedizione e l'innovazione nella produzione di aceto. Questo percorso ha avuto inizio con Armando De Nigris, che ha inaugurato il primo acetificio più di 130 anni fa, conquistando immediatamente il riconoscimento della clientela grazie alla qualità superiore dei suoi prodotti. La visione della famiglia De Nigris ha permesso ai prodotti di raggiungere il mercato internazionale e di ampliare la gamma, includendo il pregiato Aceto Balsamico di Modena. Un'evoluzione che testimonia uno spirito di costante innovazione, che la quarta generazione di Maestri Acetieri continua a perseguire oggi, offrendo ai clienti prodotti d'eccellenza, apprezzati in tutto il mondo per la loro qualità e creatività. I valori di De Nigris riflettono questa storia di artigianalità ed espansione internazionale. La filosofia dell'azienda, riassunta nel motto "I confini non esistono", ha permesso all'Aceto Balsamico di Modena di divenire un simbolo dell'eccellenza italiana nel mondo. Questo condimento, nato dalle terre emiliane, è oggi apprezzato globalmente, incarnando la fusione perfetta tra tradizione, qualità e un approccio visionario al business.

Una nuova sinergia per l'energia sostenibile

L'accordo tra Enel X e De Nigris rappresenta un passo significativo verso l'efficienza energetica e la sostenibilità nel settore agroalimentare. Il progetto si concentra sull'installazione di un impianto fotovoltaico da 424 kWp presso l'azienda, che non solo contribuirà alla produzione di 590 MWh di energia all'anno, ma porterà anche a un notevole risparmio di emissioni di CO2, stimato in circa 268.800 kg all'anno. Un elemento chiave dell’accordo riguarda l'ottimizzazione del costo energetico, un fattore cruciale per un'azienda come De Nigris. La riduzione dei costi energetici, infatti, si traduce direttamente in una maggiore competitività sul mercato, permettendo all'azienda di reinvestire le risorse risparmiate in altri aspetti portanti della produzione e dell'espansione.

Bandi e incentivi

Inoltre, Enel X ha agito come consulente nell'ottenimento di incentivi nell'ambito del bando PNRRAgrisolare, facilitando per De Nigris l'accesso a fondi che hanno permesso di coprire una parte significativa del Capex (spese in conto capitale) per l'installazione dell'impianto. Questo ha permesso a De Nigris di beneficiare di un contributo a fondo perduto delle spese per l'impianto, un vantaggio notevole in termini di sostenibilità finanziaria.

 

L'approccio di Enel X non si limita solo alla realizzazione dell'impianto fotovoltaico, ma comprende anche una visione a lungo termine per la gestione dell'impronta energetica di De Nigris, includendo la possibilità di future implementazioni in altri siti dell'azienda in Emilia Romagna. Questa partnership strategica non solo evidenzia l'impegno di Enel X verso il settore agroalimentare, ma rafforza anche il posizionamento di De Nigris come un'azienda leader nel settore, attenta all'innovazione e alla sostenibilità.

L’impegno di Enel X per l’agrisolare

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici

Accompagniamo la tua azienda nel percorso di sostenibilità.

Il caso di De Nigris, con l'impianto da 424 kWp, si inserisce in questo contesto di agevolazioni, dimostrando come Enel X operi attivamente per sfruttare queste opportunità a beneficio dei suoi clienti nel settore agroalimentare. Attraverso queste iniziative, si promuovono non solo l'efficienza energetica e la riduzione delle emissioni di CO2, ma si contribuisce anche al miglioramento economico delle aziende agricole, che possono reinvestire le risorse risparmiate in altre aree cruciali della loro attività. Attraverso la Piattaforma informatica del GSE, Enel X supporta le aziende nella presentazione delle domande per l'accesso a questi incentivi, garantendo un percorso semplificato e ottimizzato. La spesa massima ammissibile per singolo soggetto beneficiario, pari a 2.330.000 euro, sottolinea l'importanza e la portata di questi interventi nel panorama agricolo nazionale.

La strategia di Enel X per l'agrisolare si inserisce in un contesto più ampio, supportato da incentivi statali e orientato verso un futuro di sostenibilità e innovazione nel settore agricolo.

Questa direzione è ben evidenziata nell'ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), dove, grazie al Decreto Ministeriale del 19 aprile 2023, si offrono contributi a fondo perduto fino all'80% per la realizzazione di impianti fotovoltaici sugli edifici produttivi in ambito agricolo. Enel X, grazie a un approccio proattivo e altamente innovativo, si pone come un partner ideale per le aziende agricole e agroindustriali che mirano a integrare l'energia sostenibile nelle loro operazioni.

Cogenerazione e trigenerazione

Cogenerazione e trigenerazione

Il servizio di fornitura di energia elettrica, termica e frigorifera da impianti di cogenerazione e/o trigenerazione a gas naturale.

In questo modo, la strategia per l'agrisolare si rivela essere una via maestra verso un'agricoltura sostenibile e tecnologicamente avanzata, dove l'innovazione va di pari passo con il rispetto per l'ambiente e l'ottimizzazione delle risorse.