L’economia circolare al centro di Enel X

Il futuro dell'economia è circolare. Enel X ha messo questo paradigma al centro della propria strategia con l'obiettivo di accelerarne e moltiplicarne i benefici per i clienti e i fornitori. Con vantaggi non solo in termini ambientali ma anche di crescita economica e nuove opportunità di business

Pubblicato il 26 Febbraio 2019

L'attuale sistema economico, basato sul modello lineare “produci, consuma, dismetti”, non è più sostenibile. Entro il 2050 la popolazione mondiale toccherà quota 9,8 miliardi, il fabbisogno di materie prime da parte dei centri urbani – che già oggi utilizzano i due terzi dell'energia globale e sono responsabili del 70% delle emissioni di gas serra – salirà da 40 a 90 miliardi di tonnellate l'anno e la quantità di rifiuti prodotti crescerà da 1,3 a 2,2 miliardi di tonnellate già nel 2025. Il mondo sarà sempre più inquinato, la scarsità delle risorse renderà difficile soddisfare le esigenze di tutti, gli Stati, le imprese e i cittadini dovranno sostenere costi sempre più elevati. Come invertire la rotta?

Il nuovo paradigma: la circolarità

L'economia circolare rappresenta una soluzione sistemica sostenibile a gran parte di questi problemi. Per questo Enel X l'ha messa al centro della propria strategia con l'obiettivo di essere un acceleratore e amplificatore degli effetti benefici di questo paradigma all'interno del vasto ecosistema dei nostri fornitori e clienti. Con vantaggi non solo in termini di minori costi ambientali ma di crescita economica e nuove opportunità di business.

Di cosa si tratta? Immaginate di prendere la linea retta dell’attuale sistema economico e di piegarla fino a trasformarla in un cerchio. Avrete un sistema che funziona in maniera simile ai cicli della natura, un'economia che si rigenera dalle materie prime già utilizzate. I prodotti vengono progettati secondo sistemi modulari per durare di più, essere smontati facilmente e rigenerati. Gli scarti sono ridotti al minimo e i rifiuti sono valorizzati e trasformati in risorse per produrre altri beni, prolungandone all'infinito il ciclo di vita. Alla proprietà esclusiva dei prodotti si sostituisce la loro fruizione come servizi o la condivisione, come nel car-sharing. Attraverso la digitalizzazione, la decentralizzazione e l'elettrificazione i consumi energetici vengono resi più efficienti, la mobilità tende all'impatto zero, l'impiego di fonti rinnovabili viene massimizzato e ogni utente si trasforma anche in un potenziale fornitore, come con la tecnologia Vehicle to Grid (V2G) applicata da Enel X alle auto elettriche.

La nostra innovazione circolare

Enel X è stato il primo service provider a offrire sul mercato un’applicazione concreta nell’ambito dell’economia circolare, ad esempio attraverso il servizio di ricarica per veicoli elettrici Pole Station. Per arrivare a questo risultato siamo intervenuti alla radice del problema della sostenibilità, ripensando all’intera catena di produzione del valore in base ai cinque pilastri della circular economy, traducibili in altrettanti modelli di business. La Pole Station, come anche le colonnine e le stazioni di nuova generazione della gamma Juice, sono ad esempio il risultato dell’applicazione del modello del “servizio come prodotto” e di “sharing”, attraverso cui si offre ai clienti l’accesso all’uso dei beni senza cedere la proprietà.  Il modello della “filiera di fornitura circolare” a energie rinnovabili e materiali di origine organica è alla base di tecnologie come i sistemi di illuminazione pubblica adattiva capaci, grazie all’uso dell’intelligenza artificiale, di regolare automaticamente la potenza della luce a seconda delle condizioni meteo, del traffico e della luminescenza, con notevoli risparmi per le pubbliche amministrazioni. E proprio la progettazione modulare di gran parte delle nostre soluzioni e la rigenerazione ove possibile, per facilitare la sostituzione di ciascuna delle componenti e il riciclo dei moduli non più in uso, si fonda invece su due dei pilastri della circular economy: “l’estensione del ciclo di vita dei beni” e “il recupero del valore di quelli in dismissione”.

Questi sono solo alcuni esempi delle molteplici soluzioni già messe a punto da Enel X per incrementare la circolarità e la sostenibilità della nostra economia. Abbiamo un ecosistema che ci consente di collaborare con startup, centri di ricerca, università e clienti per aprire a realtà diverse la nostra innovazione di prodotto. Un sistema iperconnesso di condivisione orizzontale di idee, necessità e soluzioni da sperimentare e poi proporre su scala internazionale. Un processo di innovazione continua che abbiamo incorporato anche nei nostri processi aziendali.

Misurare la circolarità: un valore economico e ambientale

Per promuovere il nuovo paradigma Enel X ha ripensato l'intera catena di generazione del valore - dal fornitore delle materie prime alla realizzazione del prodotto o servizio fino al cliente - considerandone sia gli impatti economici sia quelli sociali e ambientali. Abbiamo quindi costruito una “scala di circolarità”, l'Enel X Score, che misura il grado di sostenibilità delle nostre soluzioni, con l’obiettivo di fornire uno strumento di trasparenza ai nostri clienti e fornitori e renderli consapevoli del fatto che l'adozione di modelli circolari presenta vantaggi, sia in termini di sostenibilità che di maggiori risparmi e di generazione di valore aggiunto.

La “scala di circolarità”, che va da un livello minimo di 1 a un massimo di 5, valuta in che misura le nostre soluzioni rispettano i pilastri della circolarità e le 5 dimensioni chiave individuate da Enel X. Ai fini della valutazione sono di basilare importanza elementi come l’uso di materiali riciclabili o biodegradabili e di fonti rinnovabili, l’utilizzo di forme di fruizione che favoriscano la condivisione, l’efficienza e il riuso del bene, il recupero dei materiali al termine della loro vita. Applicato alle nostre soluzioni, questo metodo di misurazione si traduce in un’etichetta del livello di sostenibilità, certificata da RINA, che accresce, insieme, la consapevolezza ambientale del cliente e il nostro sforzo di migliorare continuamente la nostra offerta e il nostro livello di circolarità.

Un modello virtuoso che stiamo replicando anche all'esterno. Enel X offre infatti un Report innovativo che misura il livello di circolarità energetica delle aziende e delle città, già testato con successo su alcuni clienti industriali e PA, è infatti a disposizione di tutti, che possono affidarsi a noi di Enel X per ottenere un Report dettagliato sul grado di circolarità dei loro business con una roadmap di miglioramento guidata e strutturata.

Scegliere Enel X significa insomma cambiare la propria vita e il proprio business nel rispetto dell’ambiente.

Risorse correlate

Articoli, approfondimenti, case studies e video per utilizzare al meglio l'energia di Enel X.

Storie e-home

A NYC primo condominio autosufficiente grazie alla microgrid intelligente di Enel X

Il sistema combinato da fotovoltaico, stoccaggio e pila a combustibile sviluppato da Demand Energy è la prima microgrid di New York City a fornire contemporaneamente la riduzione dei picchi di carico e un’alimentazione autonoma di backup grazie all'autoproduzione.

Questo sito utilizza cookie di profilazione, se prosegui nella navigazione presti il consenso all’utilizzo di questi cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookies Policy.

Accetto

MAYBE YOUR ARE LOOKING FOR...