I vantaggi degli impianti di cogenerazione ad alto rendimento

Gli impianti di cogenerazione ad alto rendimento consentono di generare simultaneamente elettricità e calore, con un risparmio di combustibile rispetto ad una produzione distinta dei due vettori che si traduce in un vantaggio economico e ambientale

Pubblicato il 9 Marzo 2020

Tutti i benefici di un impianto di cogenerazione ad alto rendimento

L’energia non si crea né si distrugge, ma si trasforma: è uno dei principi basilari della fisica. Quello che possiamo cercare di fare è usare queste trasformazioni nel modo più proficuo. Quando si genera elettricità bruciando un combustibile, una parte dell’energia sprigionata dalla combustione si trasforma in energia elettrica mentre un’altra viene convertita in calore, che in genere si disperde senza nessuna utilità.

I sistemi di cogenerazione – cioè appunto generazione combinata di elettricità e calore – recuperano questo calore e se ne servono per coprire fabbisogni di riscaldamento. La fisica ci dice anche che è impossibile usare tutto il calore residuo: la quota è maggiore o minore a seconda della quantità di energia recuperata dall’impianto.

La definizione di alto rendimento è arbitraria, e può variare da un Paese all’altro. Per esempio, nell’Unione Europea la direttiva 2004/8/EC dell’11 febbraio 2004 stabilisce che un’unità di cogenerazione è definita ad alto rendimento se il risparmio di energia primaria rispetto alla somma della generazione separata di elettricità e riscaldamento è almeno del 10% per gli impianti di potenza superiore a 1 MW elettrico, mentre per quelli di taglia inferiore è richiesto solo che ci sia un risparmio.

Un impianto di cogenerazione ad alto rendimento è vantaggioso innanzitutto perché si risparmia sul combustibile alternativamente usato per soddisfare il solo fabbisogno necessario per il riscaldamento, qualunque esso sia (metano, diesel, biomassa, biogas o biodiesel), dato che il calore prodotto è considerato un recupero termico dal processo di produzione dell’energia elettrica ed è gratuito. Questo comporta naturalmente anche un risparmio economico, che può arrivare al 30% sulle bollette. Inoltre, un minore consumo di combustibile comporta anche minori emissioni di gas serra in atmosfera e, quindi, un beneficio per l’ambiente.

Se poi per l’installazione ci si rivolge a un’azienda specializzata, si ottimizza al massimo l’efficienza dell’impianto; inoltre molte offerte commerciali presenti sul mercato propongono pacchetti completi economicamente convenienti che comprendono tutte le fasi della vita dell’impianto, dalla progettazione alla realizzazione, fino alla fornitura di combustibile e spesso anche alla manutenzione.

Un ulteriore vantaggio viene poi da una versione ancora più evoluta: gli impianti di trigenerazione, particolarmente indicati ad esempio per strutture di grandi dimensioni come alberghi, fabbriche e centri commerciali. Questa tecnologia, oltre a generare elettricità e calore per il riscaldamento, usa una parte del calore residuo come energia per alimentare il sistema di raffrescamento.

Contenuti correlati

Impianti di cogenerazione e trigenerazione

Enel X, attraverso le sue controllate, offre al Cliente un servizio chiavi in mano di fornitura di energia elettrica, termica e frigorifera da impianti di cogenerazione e/o trigenerazione a gas naturale attraverso due diverse formule realizzate ad hoc sulla base delle esigenze del Cliente

La cogenerazione, l’innovazione aziendale di Enel X

Nella provincia di Brescia, presso lo stabilimento della Società Italiana Lastre, Enel X ha realizzato, da luglio a dicembre 2018, un innovativo impianto di cogenerazione per la produzione di energia elettrica e termica ( sottoforma di acqua calda e vapore) per gli usi interni di produzione.

Questo sito utilizza cookie di profilazione, se prosegui nella navigazione presti il consenso all’utilizzo di questi cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookies Policy.

Accetto

MAYBE YOUR ARE LOOKING FOR...