/apps/enel-x-digital-ecosystem/templates/page-content

Phygiwork, abilitatore di spazi “phygital” (e sostenibili)

Phygiwork, abilitatore di spazi “phygital” (e sostenibili)

L’analisi di circolarità di Enel X come prezioso strumento di miglioramento della sostenibilità ambientale anche nei servizi

Pubblicato il: 02 DICEMBRE 2021

L'azienda

Deve ancora compiere 5 anni, ma sta crescendo sana e promette bene per il futuro, verso il quale è decisamente proiettata. Phygiwork è un’azienda che si occupa di sviluppo, gestione e commercializzazione di servizi dedicati al mondo dello smart working e del business networking, rivolgendosi in particolare a imprese, start-up e liberi professionisti. A loro mette a disposizione uffici e postazioni di lavoro presso le proprie sedi, integrando spazi fisici e servizi digitali (il cosiddetto “phygital”) per facilitare lo sviluppo di community professionali e la transizione verso modelli organizzativi innovativi.

 

“Siamo tra le società leader di soluzioni e modelli di lavoro flessibile e digitalizzato” afferma Roberto Guida, Ceo di Phygiwork SpA. “Il nostro paradigma di business, incentrato sulla condivisione di spazi per uffici e soluzioni di smart hub-working, si basa su principi di efficientamento nell’utilizzo degli spazi medesimi e nella gestione dei consumi”. Un ambito che, con i cambiamenti dovuti alla pandemia, risulta essere sempre più di attualità, in continua evoluzione e strettamente connesso alla sostenibilità: “Per noi è un valore promuovere comportamenti informati ad etica e responsabilità. Sfida quotidiana delle nostre attività è la technology innovation, che rappresenta una leva fondamentale: incoraggiamo lo sviluppo e la ricerca di soluzioni sostenibili, inclusive e coerenti con una visione rispettosa e centralizzante dell’ambiente e delle persone”.

 

Phygiwork offre una nuova work experience, unendo i vantaggi del lavoro da remoto e in presenza attraverso soluzioni personalizzate e integrate con una piattaforma digitale. “Crediamo fortemente che l’evoluzione del New Way of Working in ottica ibrida – prosegue Guida – rappresenti un’opportunità unica per le aziende particolarmente innovative e attente alla centralità delle risorse umane e alla cura del work-life balance. Inoltre la scelta dei nostri hub, collocati in punti strategici della città, è stata studiata per permettere ai dipendenti di ridurre il tempo necessario per il tragitto casa-ufficio, abbattendo gli spostamenti in auto così da contribuire anche alla riduzione dell’inquinamento e da creare più tempo libero”.

energy consumption

Lo strumento del Circular Economy Report

In quest’ottica, è venuto naturale all’azienda attivarsi per analizzare nel dettaglio le proprie potenzialità e individuare le aree di miglioramento: per questo ha scelto di avvalersi del Circular Economy Report di Enel X. “Il report di Enel X ci ha restituito uno sguardo sul presente attraverso una valutazione che ha colto punti di forza e criticità del modello – spiega il Ceo – e ha acceso i riflettori sul futuro, individuando e suggerendo nuove opportunità e soluzioni”. Il Report si concentra infatti su un’analisi qualitativa che valuta il livello di circolarità di un’azienda sulla base di molteplici fattori – dalle modalità di procurement a quelle di gestione dell’energia, dalla logistica al ciclo dei rifiuti – riuscendo a fornire al cliente una valutazione complessiva. Per quanto riguarda Phygiwork, la diffusione dei principi dell’economia circolare all’interno della società si traduce in un Corporate Circular Economy Score di 26,9%
report di circolarità

Report di circolarità

Misura i benefici dell’economia circolare per la tua impresa.

Un punteggio ottenuto soprattutto grazie all’attenzione nell’avviare i rifiuti a riciclo e al modello di business aziendale, che prevede la condivisione degli asset fisici e dei servizi digitali. A ciò si aggiunge una buona sensibilizzazione dei dipendenti alla gestione virtuosa delle risorse, energetiche e materiali. Le aree su cui concentrarsi per migliorare sono principalmente quelle legate ai consumi energetici degli edifici e all’ambito del procurement.
energy consumption

La circolarità energetica dei siti

Il report di Enel X ha poi preso in esame le tre sedi romane dell’azienda, ossia via Salandra (“Copernico Repubblica”), via Silvio D’Amico (“Copernico EUR”) e piazza Indipendenza (“Copernico Termini”), il cui score di circolarità energetica è risultato rispettivamente di 38,12%, 27,7% e 11,0%. “I punteggi di via Salandra e via D’Amico ci lasciano mediamente soddisfatti – commenta Guida – perché riconoscono l’impegno profuso nel rispettare i canoni di sostenibilità, ma ci forniscono allo stesso tempo ulteriori spunti per accrescere il nostro score. L’edificio di piazza Indipendenza riporta inevitabilmente un punteggio inferiore, dovuto alla più recente acquisizione e alle opere di ristrutturazione ancora in corso”. Il Report di Circolarità ha posto in evidenza da un lato i punti di forza, tra cui l’alta classe energetica e l’alta efficienza dell’illuminazione, e dall’altro gli ampi margini di miglioramento, in particolare nelle aree di energia rinnovabile, efficienza e gestione energetiche e abilitatori (per esempio infrastrutture di ricarica per i veicoli elettrici).
“Come ben evidenzia il report – sottolinea il Ceo – il principale aspetto positivo dei nostri edifici è l’alta classe energetica. Gli aspetti di maggiore circolarità dei siti Copernico EUR e Copernico Repubblica sono rappresentati dai sistemi di illuminazione e dagli impianti di condizionamento che gestiscono il riscaldamento, il raffrescamento e il trattamento dell’aria. L’anno scorso i due siti hanno ottenuto la certificazione Rina Bio Safety Trust, primo schema certificativo dei sistemi di gestione per prevenire e mitigare il propagarsi delle infezioni da agenti biologici, a tutela della salute delle persone”.

La circolarità energetica dei siti

Le principali aree di miglioramento evidenziate dagli esperti di Enel X hanno a che fare con l’efficienza energetica, la gestione dell’energia e la mobilità sostenibile. Tra le proposte, l’installazione di impianti fotovoltaici per produrre energia green, l’implementazione di sistemi di monitoraggio dei consumi e, per la quota parte che non può essere autoprodotta, l’acquisto di energia elettrica da rinnovabili tramite garanzie di origine. Azioni che, nel caso per esempio del sito di via Salandra, potrebbero incrementare il livello di circolarità energetica dal 38,1% al 63,1% e, di conseguenza, quello di circolarità corporate dal 26,9% al 39,4%.
economia circolare

Economia circolare

Cambia prospettiva e crea nuovo valore per la tua azienda e i tuoi clienti.

energia come servizio

L’energia come servizio

Sviluppiamo, attuiamo e mettiamo a punto la strategia energetica migliore per la tua azienda.

I punti posti in evidenza dal report di Enel X stanno già dando i loro frutti e permetteranno di ottenere altri importanti risultati, come conferma lo stesso Ceo: “Una visione terza e, quindi, oggettiva, è stata davvero preziosa per noi. Faremo tesoro dei suggerimenti e cercheremo di applicarli, ove possibile, nell’immediato. Per i siti di Salandra e D’Amico acquistiamo già energia green, soluzione prevista anche per piazza Indipendenza. Per quanto riguarda la flotta aziendale, che dispone di due veicoli elettrici, l’obiettivo nel medio periodo è quello di incrementarla per favorire gli spostamenti sostenibili tra i diversi siti. Un altro punto chiave riguarderà sicuramente la modernizzazione e l’aggiornamento energetico degli impianti attualmente non efficienti, al fine di ridurre i consumi. Infine, stiamo ipotizzando di installare pannelli fotovoltaici in tutti e tre i siti”.
Per il futuro Phygiwork prevede di collaborare con Enel X per ulteriori progetti, come quelli legati all’efficientamento energetico e al comfort management. “Vista la nostra esperienza – conclude Roberto Guida – consigliamo vivamente di richiedere un Circular Economy Report: le aziende di grandi dimensioni sono molto sensibili a queste tematiche, ma le PMI a volte fanno fatica a intuire quali possano essere i vantaggi economici e di immagine che l’applicazione dei principi di circolarità offrono. E una volta individuati gli ambiti sui quali puntare per migliorare è possibile ottenere grandi soddisfazioni”.
Di seguito riportiamo un estratto del Report in cui sono presenti le soluzioni proposte da Enel X per incrementare il livello di Circolarità dell’azienda.