Energy Aware, ora l’industria fornisce energia (green)

Eaton ed Enel X hanno lanciato in Irlanda una soluzione che permette alle industrie ad alto consumo energetico di contribuire a bilanciare la rete e aumentare l’impiego di rinnovabili

Pubblicato il 26 Giugno 2019

Energy Aware, ora l’industria fornisce energia (green)

Trasformare le industrie energivore in fornitrici di energia. È con questo obiettivo che lo scorso 29 maggio la società di gestione di energia Eaton, in collaborazione con Enel X, sua partner globale, ha lanciato in Irlanda Energy Aware, una nuova soluzione che consente alle industrie ad alta intensità energetica – quelle che, ad esempio, producono acciaio, alluminio, carta, sostanze chimiche, ma anche strutture come gli ospedali, i data center, gli aeroporti – di contribuire a garantire la stabilità della rete e ad aumentare l'impiego di rinnovabili, riducendo nello stesso tempo il costo dell'energia consumata.

Una nuova soluzione

Energy Aware utilizza la tecnologia UPSaaR (Uninterruptible Power Supply as a Reserve), sviluppata da Eaton fin dal 2016 e già sperimentata in Svezia, Norvegia e Regno Unito. Si tratta di un gruppo statico di continuità (UPS) simile a quelli usati negli impianti che non possono in nessun caso restare senza corrente. Rispetto ai tradizionali UPS, la soluzione elaborata da Eaton è bidirezionale: permette di trasferire parte dell'energia accumulata nelle batterie dell'UPS alla rete, per mitigare le variazioni di tensione o di frequenza. In questo modo, ha spiegato Ciarán Forde, responsabile Data Center e IT EMEA di Eaton, durante la presentazione a Dublino,“l'operatore di rete è nelle condizioni di poter impiegare in tutta sicurezza quantitativi sempre più elevati di energia rinnovabile”, perché può far fronte agli imprevisti legati alla natura intermittente di queste fonti. In cambio della loro disponibilità a condividere parte dell'energia accumulata, i clienti industriali ricevono una remunerazione.

La sperimentazione e il lancio in Irlanda

Quella lanciata in Irlanda è la prima applicazione commerciale di questo tipo, dopo essere stata sperimentata a Dublino, nel quartier generale di Eaton, in collaborazione con Enel X. I test hanno dimostrato che la soluzione gestisce con successo i carichi e le applicazioni critiche di un’impresa, riduce il consumo energetico e migliora la stabilizzazione della griglia. Energy Aware, inoltre, fornisce una fonte di riserva energetica fondamentale per far fronte in modo rapido all'instabilità legata al crescente uso di energia rinnovabile, pur mantenendo la funzione primaria dell'UPS di assicurare i carichi elettrici dell'impianto a cui è adibito.

La soluzione messa a punto da Eaton ed Enel X partecipa a DS3 Delivering a Secure, Sustainable Electricity System, il programma promosso dall'operatore di rete irlandese EirGrid per supportare l'integrazione delle rinnovabili attraverso la gestione delle frequenze di rete, uno dei più ambiziosi in Europa. Anche per questo, oltre che per la presenza di numerose strutture ad alta intensità energetica (tra cui i maggiori centri di elaborazione dati del mondo), è stata scelta l'Irlanda per il lancio commerciale. La tecnologia permetterà alle industrie ad alto consumo energetico di assumere un ruolo importante nella progressiva riduzione delle emissioni di anidride carbonica

Un futuro sostenibile

“Come individui e come industria siamo tutti consapevoli del nostro obbligo di ripensare il nostro ruolo di consumatori di energia”, ha sottolineato Forde. “Il mondo industriale continua a lottare per ottenere sempre maggiore efficienza e per decarbonizzare l'energia che usiamo. Questa tecnologia segna una svolta perché mette in discussione il modo di pensare tradizionale: trasforma una grande infrastruttura elettrica in un network che può contribuire alla rete e non solo consumare energia”. Per portarla sul mercato Eaton si è affidata a Enel X, che ha definito con EirGrid le modalità attraverso cui tutte le organizzazioni interessate al servizio possono prendere parte a DS3 ed essere remunerate per questo.

“Il potenziale della trasformazione del settore energetico dipende da un ecosistema proattivo di consumatori di energia che abbiano l'opportunità di utilizzare la propria in modo più intelligente rispetto a oggi”, ha affermato Peter Connolly, responsabile vendite di Enel X in Irlanda. “Siamo lieti di collaborare con Eaton per consentire alle imprese e alle altre organizzazioni interessate di sfruttare la loro flessibilità operativa in modo da rafforzare la loro competitività e farli diventare buoni cittadini della rete elettrica”. E compiere così, insieme, un ulteriore passo in avanti nel decentramento energetico e nella lotta alla crisi climatica, due dei cardini della strategia di Enel X verso un futuro sempre più sostenibile.

Risorse correlate

Articoli, approfondimenti, case studies e video per utilizzare al meglio l'energia di Enel X.

focus on economia circolare

Circular economy, i 5 modelli di business di Enel X

L'economia circolare si fonda su 5 pilastri che Enel ha messo al centro della propria strategia globale, per offrire ai propri clienti soluzioni sostenibili e all’avanguardia: dal Demand Response ai sistemi integrati di illuminazione pubblica e ricarica per veicoli elettrici

storie innovazione

Boston: 10 in innovazione

Inaugurato il decimo Innovation Hub del nostro Gruppo in uno degli ecosistemi più vivaci al mondo. Venturini, AD di Enel X: “Una città capace di trasformarsi continuamente”

storie e-Mobility

Formula E: Enel X in pista a Roma

Il 13 aprile il campionato del mondo delle auto elettriche è tornato a Roma. Una giornata che ha segnato un altro importante passo in avanti nella promozione della mobilità sostenibile. Un grande successo anche per Enel X, Official Smart Charging Partner della competizione

Questo sito utilizza cookie di profilazione, se prosegui nella navigazione presti il consenso all’utilizzo di questi cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookies Policy.

Accetto

MAYBE YOUR ARE LOOKING FOR...