/apps/enel-x-digital-ecosystem/templates/page-content

La caldaia va revisionata?
Ogni quanto? Cos’è il “bollino blu”?

La caldaia, secondo la normativa vigente, va revisionata al 4° anno successivo all’installazione e poi ogni 2 anni. La revisione, detta anche bollino blu, consiste nell’analisi dei fumi di scarico e nella trasmissione del rapporto di misura alle autorità competenti.

La manutenzione della caldaia, invece, consiste in una serie di controlli annuali sulla caldaia e su parte dell’impianto in prossimità della caldaia.

La regolare e corretta manutenzione della caldaia è obbligatoria per legge (D.P.R. 74/2013) e garantisce:

  • Sicurezza: minor rischio di incidenti e infortuni per chi la utilizza, oltre che di danni e guasti all’apparecchio stesso;
  • Risparmio economico: minor consumo di energia e quindi costo della bolletta più basso (il riscaldamento rappresenta il 70% del consumo di un’abitazione);
  • Riduzione delle emissioni inquinanti: una maggiore efficienza dell’impianto significa un minore impatto ambientale in termini di
    emissioni di gas inquinanti.

La manutenzione va richiesta anche se non si è il proprietario dell’abitazione.

Il responsabile della caldaia è infatti chi usufruisce dell’impianto di riscaldamento, proprietario o inquilino che sia, e spetta a lui sostenere i costi della manutenzione.

 

 

Scopri i prodotti di Enel X nel nostro shop.

Installare un impianto fotovoltaico: cosa c’è da sapere?

SCOPRI DI PIÙ

A cosa serve una caldaia?

SCOPRI DI PIÙ

Come si è evoluta la tecnologia del LED?

SCOPRI DI PIÙ