Come funzionano le colonnine per la ricarica di auto elettriche

Fare il pieno di energia di un’auto elettrica è molto semplice. Le modalità di ricarica di un’auto elettrica sono due e i dispositivi si attivano con una card o una app fornita dall’operatore

Pubblicato il 8 Giugno 2020

Come funziona la ricarica di auto elettriche | Enel X

Una delle incombenze principali per chi utilizza un’auto elettrica è la ricarica delle batterie. Questa può avvenire nella propria abitazione, utilizzando prese domestiche o industriali, una stazione di ricarica che gestisce l’erogazione e un cavo dotato di un sistema di protezione, detto PWM (Pulse With Modulation), che garantisce la sicurezza durante l’operazione.

Ma se ci si trova in viaggio o lontano da casa è importante trovare e saper utilizzare una colonnina di ricarica. Di solito questi dispositivi si attivano con una card o una app, fornite dall’operatore che avete scelto per il servizio. La card (o la app) si usa per avviare la ricarica e poi, al termine, per interromperla. Consente anche di contabilizzare la spesa, di solito suddivisa tra una quota fissa che va all’operatore e una variabile calcolata sui kW/h erogati.

Fin qui è tutto molto semplice, ma ci sono alcuni aspetti che bisogna conoscere nel momento in cui si usano le colonnine, che riguardano la modalità di ricarica e il tipo di connettore con la presa del vostro veicolo.

Innanzi tutto occorre sapere che questi sistemi devono essere conformi a una normativa tecnica, la IEC 61851-1, che indica sia le dotazioni di sicurezza che gli standard dei connettori e le modalità di esercizio.

La norma prevede 4 modi di ricarica, ma soltanto due, il Modo 2 e il Modo 3, possono applicarsi a colonnine pubbliche. Il Modo 3 è obbligatorio per tutti gli ambienti pubblici o privati adibiti a uso pubblico, come il parcheggio di un centro commerciale o di un hotel. È basato sullo standard di sicurezza PWM, come quello domestico, e prevede due tipi di ricarica, entrambi in corrente alternata (AC), una lenta (a 16 A e 230 V) e una rapida (a 32 A e 400 V). La durata dell’operazione, in realtà, è variabile e può dipendere da vari fattori, come il tipo di vettura, la potenza disponibile nella stazione e anche il livello o stato di carica della batteria.

Le colonnine cosiddette “Fast DC”, invece, adottano il Modo 4 previsto dalla normativa e utilizzano corrente continua (DC) a 200 A e 400 V. Rendono possibile la ricarica in pochi minuti sfruttando due standard, a cui corrispondono anche altrettanti tipi di presa: CHAdeMO, usata su veicoli di produzione giapponese e su alcuni europei, e CCS Combo, adottato da case europee, in particolare quelle tedesche.

In genere le auto elettriche hanno in dotazione due cavi, uno da usare per la ricarica in Modo 3 e uno per quella in Modo 4, che richiedono diversi tipi di connettori. Non dovrebbero quindi esserci problemi di compatibilità con le colonnine installate in Europa, di cui però è sempre opportuno verificare i tipi di presa di cui sono dotate.

Risorse correlate

Articoli, approfondimenti, case studies e video per utilizzare al meglio l'energia di Enel X.

storie E-MOBILITY

Ansia di ricarica addio: in viaggio per l’Italia in auto elettrica

Il racconto di viaggio di oltre mille chilometri in auto elettrica, in giro per il Belpaese, per sfatare il mito dell’ansia di ricarica

storie E-MOBILITY

Batteries Europe: la nuova piattaforma lanciata dalla Commissione Europea

La Commissione Europea ha lanciato una nuova iniziativa chiamata Batteries Europe nel tentativo di guidare l'innovazione e la ricerca sulle batterie. Il programma è stato appositamente avviato da Dominique Ristori, direttore generale dell'Energia per la Commissione Europea, e sarà guidato da InnoEnergy.

storie E-MOBILITY

Smart Mobility: un’utopia possibile

Il quadro della mobilità in Italia è desolante: le città sono congestionate e inquinate, gli automobilisti passano ore nel traffico. Le soluzioni? I veicoli elettrici e il car sharing. E sono soluzioni possibili

Questo sito utilizza cookie di profilazione, se prosegui nella navigazione presti il consenso all’utilizzo di questi cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookies Policy.

Accetto

MAYBE YOUR ARE LOOKING FOR...