Una tavola rotonda per l’energy storage

Enel X ha partecipato alla tavola rotonda “Storage e servizi di rete: creare un mercato italiano” lo scorso 24 settembre al Centro Congressi di Roma

Pubblicato il 8 Ottobre 2019

La partecipazione di Enel X alla tavola rotonda su Energy Storage e Servizi di Rete

Una tavola rotonda per discutere in maniera “circolare” delle opportunità di crescita per lo storage in Italia. Era questo l’obiettivo dell’evento organizzato da EF Solare Italia, lo scorso 24 settembre, al Centro congressi Roma Eventi. L’iniziativa dal titolo “Storage e servizi di rete: creare un mercato italiano” ha visto partecipare i principali attori del settore - tra cui Arera, Terna e Enel X - associazioni di categoria e società di consulenza focalizzate sul mondo dell’energia.

Enel X, leader mondiale nella transizione energetica, ha partecipato al dibattito condividendo le esperienze già maturate a livello internazionale in ambito storage. A raccontare la vision innovativa della business line, le parole di Eliano Russo, Responsabile e-Industries di Enel X: "Lo storage è  uno strumento fondamentale per accelerare il cammino di decarbonizzazione e elettrificazione necessario per garantire un percorso di sviluppo sostenibile e, al tempo stesso, permette di offrire alla rete ed ai nostri clienti la resilienza e la “power quality” essenziale per assicurare la sicurezza di sistema e la garanzia di continuità dei processi produttivi".

Secondo un recente studio condotto da Elemens, sono soprattutto gli ostacoli normativi quelli che, ad oggi, impediscono al mercato italiano di promuovere maggiormente le soluzioni di accumulo di energia. Gli analisti hanno tracciato un parallelo tra le esperienze già avviate in alcuni Paesi, come l’Irlanda e l’Australia, e quelle in corso in Italia. In Europa, le nazioni con il maggior numero di MW storage già installati sono il Regno Unito e la Germania. Non è difficile comprenderne la ragione: questi sono i due Paesi che hanno promosso l’introduzione di un solido approccio di mercato per la fornitura dei servizi di rete, facendo leva sulla costruzione di un robusto quadro regolatorio che prevede una competizione di mercato tra le batterie e le altre fonti di flessibilità presenti nel sistema elettrico. È pertanto evidente come in Italia sia urgente e necessaria l’introduzione di un quadro normativo adeguato, che promuova la diffusione dei sistemi di accumulo di energia con l’obiettivo di ridurre i costi complessivi di sistema.

Infatti, in base a quanto previsto nel Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima (PNIEC), entro il 2030  una ottimale gestione del sistema elettrico nazionale richiederà l’installazione di 7 GW addizionali di capacità storage. Secondo Elemens, boutique di consulenza specializzata nel settore energia che ha presentato alla tavola rotonda un’analisi degli impatti originati dal PNIEC, l’introduzione di questa capacità di stoccaggio permetterà di ridurre i costi di sistema per complessivi 2,6 miliardi grazie all'ottimizzazione delle operazioni di time-shifting della generazione di  energia da fonti rinnovabili.

La combinazione tra fotovoltaico e batterie agli ioni di litio, rappresenta tuttavia solo uno dei possibili usi delle batterie che, se dotate di un’intelligenza adeguata, possono generare valore facendo leva su molteplici applicazioni che includono la riduzione dei picchi di domanda, gli arbitraggi di prezzo, la gestione degli sbilanciamenti e la fornitura di servizi ancillari e di capacità.

In questo senso,come ha sottolineato Russo, la diffusione di sistemi di stoccaggio dell’energia rappresenta un'opportunità unica per i gestori e per gli utenti della rete per ridurre i costi di gestione del sistema elettrico e per monetizzare la flessibilità offerta dalle batterie e dalle altre fonti disponibili come la domanda flessibile e i veicoli elettrici, quando connessi alla rete.

Enel X sta per questo costruendo un portafoglio diversificato di fonti di flessibilità complementari che permettano ai suoi clienti di trarre vantaggio da questa opportunità sia attraverso la riduzione dei costi di fornitura che la generazione di ricavi addizionali associati alla partecipazione ai mercati dell’energia, della capacità e dei servizi.

Leggi altre news

Notizie per le imprese

L’esperienza di Enel X per il B2B si racconta ai principali eventi sulla transizione energetica e la sostenibilità ambientale

Eliano Russo, Head of e-Industries, la business line di Enel X dedicata alle soluzioni per le imprese, parteciperà come speaker ai principali congressi e forum dedicati alle questioni energetiche

Notizie per le imprese

Nuovo successo di Enel X per il demand response italiano

Assegnati a Enel X 61,2 MW di capacità nell’ultima asta Terna nell’ambito del progetto UVAM (Unità Virtuali Abilitate Miste), confermando la posizione di leadership nel panorama del demand response italiano.

Notizie per le imprese

Unieuro, “negozi sostenibili” con il Demand Response di Enel X

Il leader nella distribuzione di elettronica di consumo ed elettrodomestici in Italia si è affidato all’expertise di Enel X come Balance Service Provider per i servizi di dispacciamento energetico previsti in 9 punti vendita del gruppo

Notizie per le imprese

L’energia di Enel X debutta in Giappone

Enel X è stata presentata ufficialmente presso l’Ambasciata Italiana a Tokyo, occasione ideale per raccontare sia la vision del brand che l’innovazione delle sue soluzioni tecnologiche

Questo sito utilizza cookie di profilazione, se prosegui nella navigazione presti il consenso all’utilizzo di questi cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookies Policy.

Accetto

MAYBE YOUR ARE LOOKING FOR...