/apps/enel-x-digital-ecosystem/templates/page-content

Il report sulle emissioni provocate dai veicoli

Nella UE le emissioni causano 70 miliardi di euro l’anno di danni alla salute

Pubblicata il 27 FEBBRAIO 2019 Di Jake Richardson - CleanTechnica

Una recente ricerca sull'inquinamento atmosferico ha rilevato che, all’interno dell’Unione europea, ogni anno le emissioni da traffico causano 70 miliardi di euro di danni alla salute: circa il 75% dei danni è causato dalle emissioni diesel. Il rapporto, intitolato "Impatti sulla salute e costi sanitari delle emissioni diesel nell'UE", è stato commissionato dall'European Public Health Alliance (EPHA).

"Le alternative a basse o zero emissioni sarebbero una soluzione molto più appropriata. Ma come difensore della salute pubblica non evidenzierò mai abbastanza l'importanza di camminare e andare in bicicletta, attività che offrono ulteriori benefici per la salute," ha dichiarato Zoltán Massay-Kosubek, responsabile delle politiche all'EPHA.

Le soluzioni

Fortunatamente la soluzione al problema è facile da individuare: per eliminare le emissioni tossiche basta fare a meno dei veicoli diesel. La parte difficile è capire come raggiungere questo risultato ma, almeno per cominciare, i consumatori possono prendere la decisione più ovvia, ossia non comprare nuove auto e camion con motori diesel.
Un altro aspetto incoraggiante della situazione è il crescente numero di veicoli completamente elettrici e PHEV (ossia veicoli ibridi elettrici plug-in) ad oggi disponibili, una tendenza in via di espansione.

Le emissioni pericolose per l'uomo

I veicoli ICE (ossia con motore a combustione interna), compresi i diesel, contribuiscono al cambiamento climatico, come molte persone sanno ad oggi, ma le loro emissioni sono considerate anche dannose e, talvolta, persino mortali per gli esseri umani. L'inquinamento atmosferico tossico uccide milioni di persone ogni anno.
Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità la cifra esatta è di 3,8 milioni di morti premature l'anno, con malattie cardiache e ictus indicate come le due principali cause.

Una battaglia per la sopravvivenza

"Nell'età adulta c'è un forte legame tra inquinamento atmosferico e ictus, malattie cardiache e diabete. È stato stimato che, nel Regno Unito, l'inquinamento atmosferico causa 40.000 morti premature l'anno," come riporta l'organizzazione britannica Doctors Against Diesel sul suo sito web. I medici che lavorano nel settore sanitario, di solito, non sono attivisti ambientali, quindi non possono essere considerati solamente come "fanatici dell'ambiente".
La transizione verso molti più veicoli elettrici è stata vista storicamente come una tendenza auspicata dagli ambientalisti. Tuttavia, potrebbe avere molto più a che fare con la reale riduzione ed, eventualmente, l'eliminazione dei danni provocati agli esseri umani.