/apps/enel-x-digital-ecosystem/templates/page-configuration

ZIP Code Mapping

Industries

Industry Name: altri settori manifatturieri
Average Kw: 1500
XCustomer Company Sector Lev1: Manufacturing
XCustomer Company Sector Lev2: Other manufacturing
Curtailment Strategy: implementano un arresto completo dei sistemi dell'impianto o spengono linee di produzione specifiche, comprese le apparecchiature ausiliarie.
Curtailment Description: "Il cliente medio della categoria ""Produzione manifatturiera"" può ridurre in media fino a 1500 kW durante un evento di Demand Response. Per soddisfare i propri obiettivi di riduzione della domanda, molti impianti di produzione impementano un arresto completo dei sistemi dell'impianto o spengono linee di produzioni specifiche, comprese le apparecchiature ausiliarie. Il team di Enel X lavorerà a stretto contatto con la tua struttura per progettare un piano di partecipazione alla DR che massimizzi i pagamenti e riduca al minimo le interruzioni della struttura."

Industry Name: altro
Average Kw: 1000
XCustomer Company Sector Lev1: Other service activities
XCustomer Company Sector Lev2: Other personal service activities
Curtailment Strategy:
Curtailment Description: Nessun output specifico del settore

Industry Name: assistenza sanitaria
Average Kw: 1200
XCustomer Company Sector Lev1: Human health and social work activities
XCustomer Company Sector Lev2: Human health activities
Curtailment Strategy: Utilizzano la generazione di backup per partecipare alla DR (ove consentito dalle normative statali e locali). Enel X aiuta gli ospedali e altre strutture sanitarie ad aggiornare i propri generatori di riserva per registrare il carico elettrico completo delle proprie strutture nella DR senza violare le normative ambientali.
Curtailment Description: "Il cliente medio della cateogoria ""Assistenza sanitaria"" può ridurre 1200 kW durante un evento di Demand Response. Per soddisfare i propri obiettivi di riduzione della domanda, molte strutture di Assistenza sanitaria utilizzano la generazione di backup per partecipare alla gestione della DR (ove consentito dalle normative statali e locali). Enel X aiuta gli ospedali e altre strutture sanitarie ad ottimizzare i gruppi elettrogeni utilizzati come sorgente di riserva in linea con le normative ambientali. Il team di Enel X lavorerà a stretto contatto con la tua struttura per progettare un piano di partecipazione alla DR che massimizzi i pagamenti e riduca al minimo le interruzioni della struttura.."

Industry Name: calcestruzzo e vetro
Average Kw: 1000
XCustomer Company Sector Lev1: Manufacturing
XCustomer Company Sector Lev2: Manufacture of other non-metallic mineral products
Curtailment Strategy: implementano un arresto completo degli impianti di lavorazione o di una linea di produzione specifica, come un mulino e sistemi di frantumazione. Molte strutture riducono i forni e le soffianti, i nastri trasportatori e le apparecchiature di frantumazione e vagliatura.
Curtailment Description: "Il cliente medio della categoria ""Calcestruzzo e vetro"" può ridurre in media fino a 1000 kW durante un evento di Demand Response. Per soddisfare i propri obiettivi di riduzione della domanda, molti impianti della categoria ""Calcestruzzo e vetro"" arresteranno completamente gli impianti di lavorazione o solo una linea di produzione specifica, come un mulino e sistemi di frantumazione. Molte strutture riducono i forni e le soffianti, i nastri trasportatori e le apparecchiature di frantumazione e vagliatura. Il team di Enel X lavorerà a stretto contatto con la tua struttura per progettare un piano di partecipazione alla DR che massimizzi i pagamenti e riduca al minimo le interruzioni della struttura."

Industry Name: carta e prodotti di carta
Average Kw: 2000
XCustomer Company Sector Lev1: Manufacturing
XCustomer Company Sector Lev2: Manufacture of paper and paper products
Curtailment Strategy: implementano un arresto completo dell'impianto, compresi i motori principali, le raffinerie, le pompe e le soffianti; oppure spengono alcune macchine specifiche per la lavorazione della carta, linee di produzione e compressori.
Curtailment Description: "Il cliente medio della categoria ""Carta e prodotti di carta"" può ridurre in media fino a 2000 kW durante un evento di Demand Response. Per soddisfare i propri obiettivi di riduzione della domanda, molti impianti appartenenti alla categoria ""Carta e prodotti di carta"" implementano un arresto completo dell'impianto, compresi i motori principali, le raffinerie, le pompe e le soffianti oppure spengono alcune macchine specifiche per la lavorazione della carta, linee di produzione e compressori. Il team di Enel X lavorerà a stretto contatto con la tua struttura per progettare un piano di partecipazione alla DR che massimizzi i pagamenti e riduca al minimo le interruzioni della struttura."

Industry Name: fabbricazione di prodotti chimici
Average Kw: 2000
XCustomer Company Sector Lev1: Manufacturing
XCustomer Company Sector Lev2: Manufacture of chemicals and chemical products
Curtailment Strategy: chiudono miscelatori, agitatori e apparecchiature di supporto come refrigeratori, pompe e compressori. Circa il 20% delle strutture chimiche utilizza la generazione di backup per partecipare alla DR (ove consentito dalle normative statali e locali).
Curtailment Description: "Il cliente medio della categoria ""Chimica"" può ridurre in media fino a 2000 kW durante un evento di Demand Response. Per soddisfare i propri obiettivi di riduzione della domanda, molti stabilimenti di prodotti chimici chiudono miscelatori, agitatori e apparecchiature di supporto come refrigeratori, pompe e compressori. Circa il 20% delle strutture chimiche utilizza la generazione di backup per partecipare alla DR. Il team di Enel X lavorerà a stretto contatto con la tua struttura per progettare un piano di partecipazione alla DR che massimizzi i pagamenti e riduca al minimo le interruzioni della struttura."

Industry Name: fabbricazione di prodotti farmaceutici
Average Kw: 2000
XCustomer Company Sector Lev1: Manufacturing
XCustomer Company Sector Lev2: Manufacture of basic pharmaceutical products and pharmaceutical preparations
Curtailment Strategy:
Curtailment Description: "Il cliente medio della categoria ""Industria Farmaceutica"" può ridurre in media fino a 2000 kW durante un evento di Demand Response. Per soddisfare i propri obiettivi di riduzione della domanda, molti stabilimenti di prodotti farmaceutici chiudono miscelatori, agitatori e apparecchiature di supporto come refrigeratori, pompe e compressori. Circa il 20% delle strutture farmaceutiche utilizza la generazione di backup per partecipare alla DR. Il team di Enel X lavorerà a stretto contatto con la tua struttura per progettare un piano di partecipazione alla DR che massimizzi i pagamenti e riduca al minimo le interruzioni della struttura."

Industry Name: immobili commerciali
Average Kw: 500
XCustomer Company Sector Lev1: Real estate activities
XCustomer Company Sector Lev2: Real estate activities
Curtailment Strategy: utilizzano il software BMS per aumentare i setpoint del termostato; spengono i sistemi HVAC (refrigeratori, caldaie e i sistemi di trattamento dell'aria); spengono o attenuano l'illuminazione nelle aree comuni e negli spazi non occupati.
Curtailment Description: "Il cliente medio della categoria “Immobili commerciali” può ridurre in media fino a 500 kW durante un evento di Demand Response. Per soddisfare i propri obiettivi di riduzione della domanda, molti immobili commerciali utilizzano il software BMS per aumentare i setpoint del termostato, spengono i sistemi HVAC (refrigeratori, caldaie e i sistemi di trattamento dell'aria) e spengono o attenuano l'illuminazione nelle aree comuni e negli spazi non occupati. Il team di Enel X lavorerà a stretto contatto con la tua struttura per progettare un piano di partecipazione alla DR che massimizzi i pagamenti e riduca al minimo le interruzioni della struttura."

Industry Name: legname e prodotti in legno
Average Kw: 1000
XCustomer Company Sector Lev1: Manufacturing
XCustomer Company Sector Lev2: Manufacture of wood and of products of wood and cork, except furniture; manufacture of articles of straw and plaiting materials
Curtailment Strategy: implementano un arresto completo delle operazioni di fresatura o di alcune linee di produzione specifiche, inclusi forni per legname, levigatrici e formatrici.
Curtailment Description: "Il cliente medio della categoria ""Legname e prodotti in legno"" può ridurre in media fino a 1000 kW durante un evento di Demand Response. Per soddisfare i propri obiettivi di riduzione della domanda, molte aziende di lavorazione ""Legname e prodotti in legno"" implementano l'arresto completo delle operazioni di fresatura o di alcune linee di produzione specifiche, inclusi forni per legname, levigatrici e formatrici. Il team di Enel X lavorerà a stretto contatto con la tua struttura per progettare un piano di partecipazione alla DR che massimizzi i pagamenti e riduca al minimo le interruzioni della struttura."

Industry Name: miniere e cave
Average Kw: 5000
XCustomer Company Sector Lev1: Mining and quarrying
XCustomer Company Sector Lev2: Mining support service activities
Curtailment Strategy: spengono frantoi, compressori, pompe di drenaggio e altre apparecchiature ausiliarie; tutti i ventilatori e i punti di illuminazione non essenziali e rendono inattivo ogni nastro trasportatore.
Curtailment Description: "Il cliente medio della categoria ""Miniere e cave"" può ridurre in media fino a 5000 kW durante un evento di Demand Response. Per soddisfare i propri obiettivi di riduzione della domanda, molte strutture appartenenti alla categoria ""Miniere e cave"" spengono frantoi, compressori, pompe di drenaggio e altre apparecchiature ausiliarie; tutti i ventilatori e i punti di illuminazione non essenziale e rendono inattivo ogni nastro trasportatore. Il team di Enel X lavorerà a stretto contatto con la tua struttura per progettare un piano di partecipazione alla DR che massimizzi i pagamenti e riduca al minimo le interruzioni della struttura."

Industry Name: plastica e gomma
Average Kw: 1600
XCustomer Company Sector Lev1: Manufacturing
XCustomer Company Sector Lev2: Manufacture of rubber and plastic products
Curtailment Strategy: Riducono le attrezzature per il soffiaggio e lo stampaggio a iniezione; spengono estrusori, smerigliatrici e apparecchiature di termoformatura; compressori, refrigeratori e pompe di processo.
Curtailment Description: "Il cliente medio della categoria ""Plastica e gomma"" può ridurre in media fino a 1600 kW durante un evento di Demand Response. Per soddisfare i propri obiettivi di riduzione della domanda, molti impianti di produzione di plastica e gomma riducono l'utilizzo di attrezzature per il soffiaggio e lo stampaggio a iniezione, spengono estrusori, smerigliatrici, apparecchiature di termoformatura, compressori, refrigeratori e pompe di processo. Il team di Enel X lavorerà a stretto contatto con la tua struttura per progettare un piano di partecipazione alla DR che massimizzi i pagamenti e riduca al minimo le interruzioni della struttura."

Industry Name: produzione di alimenti e bevande
Average Kw: 1500
XCustomer Company Sector Lev1: Manufacturing
XCustomer Company Sector Lev2: Manufacture of food products
Curtailment Strategy: interrompono i di carico dei motori di grandi dimensioni, ritardano l'avvio delle linee, riducono il carico del compressore di refrigerazione o regolano i punti di regolazione in celle frigorifere e congelatori. Circa il 20% dei produttori di alimenti e bevande utilizza la generazione di backup per partecipare alla DR (ove consentito dalle normative statali e locali).
Curtailment Description: "Il cliente medio della categoria ""Produzione di alimenti e bevande"" può ridurre in media fino a 1500 kW durante un evento di Demand Response. Per soddisfare i propri obiettivi di riduzione della domanda, molti stabilimenti di ""Produzione di alimenti e bevande"" interrompono i processi di carico dei motori di grandi dimensioni, ritardano l'avvio delle linee, riducono il carico del compressore di refrigerazione o regolano i punti di regolazione nelle celle frigorifere e congelatori. Circa il 20% dei produttori di alimenti e bevande utilizza la generazione di backup per partecipare alla DR (ove consentito dalle normative statali e locali). Il team di Enel X lavorerà a stretto contatto con la tua struttura per progettare un piano di partecipazione alla DR che massimizzi i pagamenti e riduca al minimo le interruzioni della struttura."

Industry Name: produzione di metalli
Average Kw: 2500
XCustomer Company Sector Lev1: Manufacturing
XCustomer Company Sector Lev2: Manufacture of fabricated metal products, except machinery and equipment
Curtailment Strategy: interrompono le apparecchiature, inclusi forni elettrici ad arco, presse per forgiatura e apparecchiature periferiche, compressori, unità di riscaldamento e refrigeratori.
Curtailment Description: "Il cliente medio della categoria ""Produzione di metalli"" può ridurre in media fino a 2500 kW durante un evento di Demand Response. Per soddisfare i propri obiettivi di riduzione della domanda, molti stabilimenti di produzione di metalli interrompono l'attività e di conseguenza i consumi di apparecchiature, inclusi forni elettrici ad arco, presse per forgiatura e apparecchiature periferiche, compressori, unità di riscaldamento e refrigeratori. Il team di Enel X lavorerà a stretto contatto con la tua struttura per progettare un piano di partecipazione alla DR che massimizzi i pagamenti e riduca al minimo le interruzioni della struttura."

Industry Name: scuola primaria e secondaria
Average Kw: 250
XCustomer Company Sector Lev1: Public Administrations
XCustomer Company Sector Lev2: University e Public University Education Institutes
Curtailment Strategy: aumentano i setpoint del termostato di 4-6 gradi; usano illuminazione soffusa nelle aree comuni, nei corridoi e negli spazi non occupati; limitano i carichi energetici di elettrodomestici presenti e l'uso di acqua calda.
Curtailment Description: "Il cliente medio della categoria ""Scuola Primaria e Secondaria"" può ridurre in media fino a 250 kW durante un evento di Demand Response. Per soddisfare i propri obiettivi di riduzione della domanda, molte strutture appartenenti alla Scuola Primaria e Secondaria aumentano i setpoint del termostato di 4-6 gradi, usano illuminazione soffusa nelle aree comuni, nei corridoi e negli spazi non occupati, limitano i carichi energetici di elettrodomestici presenti e l'uso di acqua calda. Il team di Enel X lavorerà a stretto contatto con la tua struttura per progettare un piano di partecipazione alla DR che massimizzi i pagamenti e riduca al minimo le interruzioni della struttura."

Industry Name: stoccaggio refrigerato
Average Kw: 700
XCustomer Company Sector Lev1: Transportation and storage
XCustomer Company Sector Lev2: Warehousing and support activities for transportation
Curtailment Strategy: Spengono i compressori frigoriferi, gli evaporatori, i congelatori e disattivare i sistemi HVAC; spegnere le ventole dell'abbattitore, le pompe di calore e i motori delle ventole; e riducono tutta l'illuminazione non essenziale e altre apparecchiature.
Curtailment Description: "Il cliente medio della categoria ""Stoccaggio refrigerato"" può ridurre in media fino a 700 kW durante un evento di Demand Response. Per soddisfare i propri obiettivi di riduzione della domanda, molti impianti di Stoccaggio refrigerato spengono i compressori frigoriferi, gli evaporatori, i congelatori e i sistemi HVAC, le ventole dell'abbattitore, le pompe di calore e i motori delle ventole e riducono tutta l'illuminazione non essenziale e altre apparecchiature. Il team di Enel X lavorerà a stretto contatto con la tua struttura per progettare un piano di partecipazione alla DR che massimizzi i pagamenti e riduca al minimo le interruzioni della struttura."

Industry Name: università
Average Kw: 950
XCustomer Company Sector Lev1: Public Administrations
XCustomer Company Sector Lev2: University e Public University Education Institutes
Curtailment Strategy: utilizzano il software BMS per aumentare i setpoint del termostato; spengono i sistemi HVAC (refrigeratori, caldaie e i sistemi di trattamento dell'aria); spengono o attenuano l'illuminazione nelle aree comuni e negli spazi non occupati.
Curtailment Description: "Il cliente medio della categoria “Università” può ridurre in media fino a 950 kW durante un evento di Demand Response. Per soddisfare i propri obiettivi di riduzione della domanda, molte strutture universitarie utilizzano il software BMS per aumentare i setpoint del termostato, spengono i sistemi HVAC (refrigeratori, caldaie e i sistemi di trattamento dell'aria) e spengono o attenuano l'illuminazione nelle aree comuni e negli spazi non occupati. Il team di Enel X lavorerà a stretto contatto con la tua struttura per progettare un piano di partecipazione alla DR che massimizzi i pagamenti e riduca al minimo le interruzioni della struttura."

Industry Name: vendita al dettaglio
Average Kw: 250
XCustomer Company Sector Lev1: Wholesale and retail trade; repair of motor vehicles and motorcycles
XCustomer Company Sector Lev2: Retail trade, except of motor vehicles and motorcycles
Curtailment Strategy: aumentano i setpoint del termostato e spengono o attenuano l'illuminazione nelle aree comuni e negli spazi non occupati.
Curtailment Description: "Il cliente medio della categoria ""Vendita al dettaglio"" può ridurre in media fino a 250 kW durante un evento di Demand Response. Per soddisfare i propri obiettivi di riduzione della domanda, molte strutture di vendita al dettaglio aumentano i setpoint del termostato e spengono o attenuano l'illuminazione nelle aree comuni e negli spazi non occupati. Il team di Enel X lavorerà a stretto contatto con la tua struttura per progettare un piano di partecipazione alla DR che massimizzi i pagamenti e riduca al minimo le interruzioni della struttura."

Primary Programs

Name: UVAM

Description:

Definizione 

In Italia con l'adozione della delibera 300/2017/R/eel anche i consumatori, piccoli produttori di energia e sistemi di accumulo possono contribuire con la loro flessibilità alla stabilizzazione della rete elettrica mediante l’accesso al mercato dei servizi di dispacciamento (MSD). 

Questo è esattamente ciò che i progetti pilota UVAM intendono realizzare: mediante prove pratiche sul campo, produttori, utenze e sistemi di accumulo a livello periferico sono integrati nel MSD. 

La trasmissione remota dei dati consente così di integrare non solo singoli impianti, ma anche aggregazioni sotto forma di Unità Virtuali Abilitate Miste.

 

Come funziona un progetto UVAM

Il progetto UVAM è un’aggregazione di unità periferiche di produzione, consumo e accumulo. I siti aggregati, collegati in rete a Unità Virtuali, forniscono flessibilità. Grazie all’approccio decentralizzato è possibile utilizzare la potenza di riserva nella rete elettrica proprio laddove sorgono problemi di stabilità della rete. Per ottenere la massima diffusione regionale possibile, TERNA, in qualità di gestore della rete di trasmissione italiana, ha pertanto istituito 15 zone di aggregazione all'interno delle quali i partecipanti al progetto UVAM devono offrire almeno 1 MW di potenza di riserva positiva o negativa. 

TERNA rileva oscillazioni o strozzature della rete e, in pochi secondi, modula di conseguenza il bilanciamento tra immissioni e prelievi di potenza di riserva. I produttori di energia elettrica, le utenze e i sistemi di accumulo a livello periferico possono così fornire, su richiesta flessibilità, con o senza l’intervento manuale del gestore durante il loro normale funzionamento e contribuire alla stabilizzazione della rete, ad esempio in giornate poco ventose, con poco sole o anche in caso di guasto delle centrali elettriche. 

L’approccio dell’UVAM consiste quindi nello sfruttare la flessibilità delle piccole unità di produzione, consumo e accumulo per il mercato dei servizi di dispacciamento.

 

Il ruolo di Enel X

Nel quadro del progetto UVAM, Enel X svolge il ruolo di aggregatore. Colleghiamo diverse unità decentrate nelle Unità Virtuali Abilitate Miste e controlliamo l'aggregato di impianti attraverso il nostro sistema di controllo. 

Inoltre, collaborando con l'Energy Management di Enel, si affrontano anche i compiti di un utente del dispacciamento, commercializzando la flessibilità operativa degli impianti dell'UVAM. A tal fine, disponiamo non solo di un team commerciale esperto, ma anche dell’accesso a tutte le borse elettriche pertinenti.

 

Requisiti tecnici per partecipare al progetto

Per poter partecipare al progetto UVAM, gli operatori della rete elettrica devono soddisfare determinati requisiti. Ad esempio, la potenza installata degli impianti di produzione di energia elettrica e di accumulo non deve superare 10 MW e le unità che consumano energia elettrica devono essere dotate di un sistema di gestione dei carichi e/o adottare misure d'emergenza in caso di interruzione dell’alimentazione elettrica. Inoltre, le unità partecipanti non devono essere già presenti sul MSD.

Per il progetto UVAM sono interessanti anche i progetti di mobilità elettrica, poiché sfruttano la flessibilità degli accumulatori integrati nei veicoli per immagazzinare e fornire energia elettrica dalla rete elettrica (Vehicle-to-Grid o V2G). 

Qui entrano in gioco soprattutto le flotte aziendali o le flotte di veicoli a noleggio.

 

Prequalifica per il progetto UVAM

Per partecipare all’UVAM, gli operatori del mercato che desiderano aderire devono sottoporsi a una procedura di prequalificazione. È soprattutto essenziale un'«unità di misura registrante» che registri con precisione i dati di immissione e prelievo e li trasmetta al sistema di controllo centrale dell’aggregatore (dell'unità virtuale). Questi dati devono essere inviati almeno ogni quattro secondi, conformemente alle disposizioni dell’UVAM. Al di sotto di una potenza installata di 250 kW, la tempistica per le unità di produzione è un po’ meno rigida: in questo caso è sufficiente un intervallo di 60 secondi per la trasmissione del comando. Anche i consumatori di energia elettrica al di sotto di una potenza installata di 1 MW devono trasmettere i loro dati solo ogni 60 secondi.

 

Prequalifica per la partecipazione all’UVAM

La prequalificazione degli impianti viene effettuata da TERNA insieme al richiedente. Il tipo e l’entità della prequalifica dipendono dalla tipologia (produzione, consumo, accumulo) e dalle caratteristiche costruttive del vostro impianto. Successivamente, viene eseguita una prova di funzionamento con simulazione di immissione/prelievo di potenza di riserva, che fornisce informazioni sull’idoneità dell’impianto per il progetto UVAM.

 

Corrispettivi per i partecipanti al progetto

I corrispettivi per i partecipanti al progetto UVAM provengono da due fonti: in primo luogo, i fornitori di potenza di riserva ricevono il prezzo in euro per MWh per la loro attivazione sul MSD ed in secondo luogo ricevono corrispettivi di capacità da una procedura d'asta per ogni MW/anno messo a disposizione nella fascia oraria 15:00 – 22:00 dal lunedì al venerdì. 

Chi partecipa al progetto UVAM guadagna tre volte: in primo luogo dalla vendita di potenza di riserva sul MSD, in secondo luogo per il corrispettivo di capacità e in terzo luogo partecipando attivamente allo sviluppo sostenibile nonchè al futuro digitale dell’approvvigionamento energetico italiano.

 

Note

Asta annuale (il contingente annuale è pari a 1000 MW, suddivisi in 800 MW per il Nord e Centro-Nord e 200 MW per il Sud, Centro-Sud, Sicilia e Sardegna), infrannuali sulla base delle esigenze del sistema, mensili in considerazione delle necessità del sistema. Il 70% verrà messo all'asta nella sessione annuale mentre il 30% in quelle mensili.

Dispatches Number: Variabile secondo le necessità del sistema e il prezzo richiesto per la partecipazione. È facoltà di TERNA effettuare un numero variabile di test di affidabilità pari a 4 test/anno.

Season: 1 Gennaio - 31 Dicembre

Notification Time: 15 min

Secondary Programs

Tertiary Programs

Name: UVAM

Description:

Definizione 

In Italia con l'adozione della delibera 300/2017/R/eel anche i consumatori, piccoli produttori di energia e sistemi di accumulo possono contribuire con la loro flessibilità alla stabilizzazione della rete elettrica mediante l’accesso al mercato dei servizi di dispacciamento (MSD). 

Questo è esattamente ciò che i progetti pilota UVAM intendono realizzare: mediante prove pratiche sul campo, produttori, utenze e sistemi di accumulo a livello periferico sono integrati nel MSD. 

La trasmissione remota dei dati consente così di integrare non solo singoli impianti, ma anche aggregazioni sotto forma di Unità Virtuali Abilitate Miste.

 

Come funziona un progetto UVAM

Il progetto UVAM è un’aggregazione di unità periferiche di produzione, consumo e accumulo. I siti aggregati, collegati in rete a Unità Virtuali, forniscono flessibilità. Grazie all’approccio decentralizzato è possibile utilizzare la potenza di riserva nella rete elettrica proprio laddove sorgono problemi di stabilità della rete. Per ottenere la massima diffusione regionale possibile, TERNA, in qualità di gestore della rete di trasmissione italiana, ha pertanto istituito 15 zone di aggregazione all'interno delle quali i partecipanti al progetto UVAM devono offrire almeno 1 MW di potenza di riserva positiva o negativa. 

TERNA rileva oscillazioni o strozzature della rete e, in pochi secondi, modula di conseguenza il bilanciamento tra immissioni e prelievi di potenza di riserva. I produttori di energia elettrica, le utenze e i sistemi di accumulo a livello periferico possono così fornire, su richiesta flessibilità, con o senza l’intervento manuale del gestore durante il loro normale funzionamento e contribuire alla stabilizzazione della rete, ad esempio in giornate poco ventose, con poco sole o anche in caso di guasto delle centrali elettriche. 

L’approccio dell’UVAM consiste quindi nello sfruttare la flessibilità delle piccole unità di produzione, consumo e accumulo per il mercato dei servizi di dispacciamento.

 

Il ruolo di Enel X

Nel quadro del progetto UVAM, Enel X svolge il ruolo di aggregatore. Colleghiamo diverse unità decentrate nelle Unità Virtuali Abilitate Miste e controlliamo l'aggregato di impianti attraverso il nostro sistema di controllo. 

Inoltre, collaborando con l'Energy Management di Enel, si affrontano anche i compiti di un utente del dispacciamento, commercializzando la flessibilità operativa degli impianti dell'UVAM. A tal fine, disponiamo non solo di un team commerciale esperto, ma anche dell’accesso a tutte le borse elettriche pertinenti.

 

Requisiti tecnici per partecipare al progetto

Per poter partecipare al progetto UVAM, gli operatori della rete elettrica devono soddisfare determinati requisiti. Ad esempio, la potenza installata degli impianti di produzione di energia elettrica e di accumulo non deve superare 10 MW e le unità che consumano energia elettrica devono essere dotate di un sistema di gestione dei carichi e/o adottare misure d'emergenza in caso di interruzione dell’alimentazione elettrica. Inoltre, le unità partecipanti non devono essere già presenti sul MSD.

Per il progetto UVAM sono interessanti anche i progetti di mobilità elettrica, poiché sfruttano la flessibilità degli accumulatori integrati nei veicoli per immagazzinare e fornire energia elettrica dalla rete elettrica (Vehicle-to-Grid o V2G). 

Qui entrano in gioco soprattutto le flotte aziendali o le flotte di veicoli a noleggio.

 

Prequalifica per il progetto UVAM

Per partecipare all’UVAM, gli operatori del mercato che desiderano aderire devono sottoporsi a una procedura di prequalificazione. È soprattutto essenziale un'«unità di misura registrante» che registri con precisione i dati di immissione e prelievo e li trasmetta al sistema di controllo centrale dell’aggregatore (dell'unità virtuale). Questi dati devono essere inviati almeno ogni quattro secondi, conformemente alle disposizioni dell’UVAM. Al di sotto di una potenza installata di 250 kW, la tempistica per le unità di produzione è un po’ meno rigida: in questo caso è sufficiente un intervallo di 60 secondi per la trasmissione del comando. Anche i consumatori di energia elettrica al di sotto di una potenza installata di 1 MW devono trasmettere i loro dati solo ogni 60 secondi.

 

Prequalifica per la partecipazione all’UVAM

La prequalificazione degli impianti viene effettuata da TERNA insieme al richiedente. Il tipo e l’entità della prequalifica dipendono dalla tipologia (produzione, consumo, accumulo) e dalle caratteristiche costruttive del vostro impianto. Successivamente, viene eseguita una prova di funzionamento con simulazione di immissione/prelievo di potenza di riserva, che fornisce informazioni sull’idoneità dell’impianto per il progetto UVAM.

 

Corrispettivi per i partecipanti al progetto

I corrispettivi per i partecipanti al progetto UVAM provengono da due fonti: in primo luogo, i fornitori di potenza di riserva ricevono il prezzo in euro per MWh per la loro attivazione sul MSD ed in secondo luogo ricevono corrispettivi di capacità da una procedura d'asta per ogni MW/anno messo a disposizione nella fascia oraria 15:00 – 22:00 dal lunedì al venerdì. 

Chi partecipa al progetto UVAM guadagna tre volte: in primo luogo dalla vendita di potenza di riserva sul MSD, in secondo luogo per il corrispettivo di capacità e in terzo luogo partecipando attivamente allo sviluppo sostenibile nonchè al futuro digitale dell’approvvigionamento energetico italiano.

 

Note

Asta annuale (il contingente annuale è pari a 1000 MW, suddivisi in 800 MW per il Nord e Centro-Nord e 200 MW per il Sud, Centro-Sud, Sicilia e Sardegna), infrannuali sulla base delle esigenze del sistema, mensili in considerazione delle necessità del sistema. Il 70% verrà messo all'asta nella sessione annuale mentre il 30% in quelle mensili.

Dispatches Number: Variabile secondo le necessità del sistema e il prezzo richiesto per la partecipazione. È facoltà di TERNA effettuare un numero variabile di test di affidabilità pari a 4 test/anno.

Season: 1 Gennaio - 31 Dicembre

Notification Time: 15 min