Immaginare una nuova energia per dar forma al futuro

Per dar vita a una Nuova Energia abbiamo bisogno dei migliori talenti: persone dinamiche, capaci di anticipare le tendenze e di lavorare in squadra. Ecco come Francesco ci ha convinti provando ad immaginare il suo futuro insieme a noi e riuscendo così ad entrare a far parte della nostra squadra

Perchè ho scelto di lavorare qui? Per immaginare il futuro con una mente aperta e flessibile, pronta per il cambiamento

Francesco Lo Turco

Digital Communications Specialist

Faccio swipe tra le notizie del giorno, una notifica mi ricorda che ho un treno da prendere (mi era già arrivata con una vibrazione sul mio smartwatch ma avevo fatto finta di niente).

Scendo in garage, prendo la mia e-car, arrivo in stazione. Pannelli digitali mi riconoscono al passaggio con le foto collegate ai social network, e mi propongono riviste come “Wired” avendo incrociato le mie ultime ricerche sul web e la mia agenda di oggi.

Attraverso i Google Glass mi arriva la notifica del mio posto a sedere e del tempo di percorrenza del mio viaggio.

Lo schermo a Led presente all'esterno dell'Hyperloop lo indica a grandi lettere: “MILANO- ROMA, 30 minuti”, sorrido pensando che una volta ci volevano 3 ore.

Grazie levitazione magnetica passiva!

Sul treno vengo bombardato dalla solita immensa quantità di informazioni pubblicitarie perfettamente targettizzate sulla base dei miei interessi e delle cose da fare in città una volta arrivato, mi metto le cuffie con insonorizzazione acustica e soprattutto...digitale.

Arrivo a Roma Termini, mentre sbadiglio e scendo dalla mia capsula, prenoto una e-bike Enel già pronta alla colonnina di ricarica... speriamo che i tunnel non siano troppo incasinati oggi per i lavori sulla nuova fibra ottica, lo scopro appena sono a bordo.

In 3 minuti sono in viale Regina Margherita 137, la prima volta mi ero sbagliato attratto dal logo “ENEL” proiettato sul civico 125, questa volta l'ottimo Paolo Castignoli ha lasciato un tag geo localizzato e luminoso quando mi ha mandato l'invito al colloquio davanti all'ingresso giusto.

Scendo dal mio mezzo silenziosissimo, a Roma ci sono 35 gradi, vento debole da ovest, al ristorante “Roma sparita” di Trastevere oggi Fabio nel menù ha aggiunto lo sconto sul cacio e pepe, ricordo le analisi di stamane, opterò per dei saltimbocca a Rione Monti.

Noto dai vetri trasparenti del palazzo delle persone che corrono su tapis roulant durante una riunione circolare, ricordo di aver visto un'intervista di Venturini in cui parlava della nuova incentivazione legata all'energia prodotta dalle attività di fitness in azienda.

Le ragazze alla reception sanno chi sono nel momento in cui entro dall'ingresso ed entro col riconoscimento biometrico.

Paolo, Stefania e Pamela arrivano “dall'ascensore assiale” a recupero energetico KONE che alimenta la scritta “ENEL” all'ingresso.

E tu, oggi hai già pensato a cosa farai domani?

MAYBE YOUR ARE LOOKING FOR...