/apps/enel-x-digital-ecosystem/templates/page-content

Che differenza c’è tra un’auto ibrida e un’auto elettrica?

Nell’ambito della mobilità green c’è ancora una certa confusione sulla differenza tra ibrido ed elettrico. Per fare chiarezza, distinguiamo tra:

 

  • Veicoli 100% elettrici (anche noti come BEV, ossia “Battery Electric Vehicles”), che hanno come unico sistema di stoccaggio dell’energia quello basato su un accumulatore elettrochimico (la batteria). Su tali vetture uno o più motori elettrici provvedono alla generazione di potenza meccanica (e al recupero in frenata). Tali modelli sono ricaricabili solo da rete elettrica – e quindi dalla propria abitazione o dalle colonnine, il che è una delle principali differenze tra auto elettriche e ibride permettendo all’automobilista un sensibile risparmio sul costo del rifornimento rispetto a un veicolo a motore termico. Quest’ultimo aspetto è uno dei principali vantaggi di un’auto elettrica
  • Veicoli ibridi ricaricabili (noti come PHEV, ovvero “Plug-in Electric Vehicles”), che hanno sia un sistema di accumulo a batterie ricaricabili anche da rete elettrica, sia un più convenzionale motore a benzina (e relativo serbatoio). L’unità termica e quella elettrica provvedono all’erogazione di potenza meccanica (e al recupero in frenata), ma l’autonomia con la sola elettricità è ridotta a poche decine di chilometri. Se la carica della batteria sta per esaurirsi, l’auto si comporta come un’ibrida più tradizionale (cioè diversa dalla plug-in), ma in tal caso viene meno il risparmio della marcia continua in modalità elettrica, che va quindi preservato ricaricando sempre la vettura.
  • Veicoli ibridi convenzionali (cosiddetti Full Hybrid), che hanno sia un sistema di accumulo a batterie ricaricabili non da rete elettrica che un più convenzionale motore a benzina (e relativo serbatoio). Il motore termico e quello elettrico provvedono all’erogazione di potenza meccanica (e al recupero dell’energia in frenata). Possono marciare solo per brevi tratti, al massimo per un paio di chilometri, con la sola spinta del motore a corrente, e non beneficiano dei vantaggi di una ricarica elettrica, il che rende più elevato il costo del rifornimento rispetto alle vetture elettriche e di tipo plug-in. 
  • Veicoli con sistema ibrido leggero (cosiddetti Mild Hybrid), supportati da un motore-generatore capace di recuperare energia in fase di rilascio, la quale viene impiegata per avviare in modo silenzioso e veloce il motore termico e per aiutarlo in fase di spunto. La differenza rispetto agli altri sistemi ibridi ed elettrici sta soprattutto nell’impossibilità di marciare con la sola corrente. Anche per questo, pur riducendo i consumi del motore termico, il sistema ibrido leggero è quello che consente minori risparmi sul costo del rifornimento.

Quanto costa fare un “pieno”?

SCOPRI DI PIÙ

Con l’utilizzo dell’auto elettrica si dovrà produrre più energia?

SCOPRI DI PIÙ

Quanto costa un’auto elettrica?

SCOPRI DI PIÙ

Hai bisogno di informazioni?